Fabris & Associati

Diritto Bancario e Finanziario

Diamanti da investimento: tutele e prospettive per i clienti danneggiati

Con sentenza del 15 gennaio 2019 il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento di Intermarket Diamont Business Spa (di seguito I.D.B. Spa) società che proponeva, attraverso gli sportelli bancari di importanti istituti nazionali, l'acquisto di diamanti a prezzi gonfiati.
Lo studio Fabris, in persona degli avv.ti Lodovico Fabris e Simone Cecchin, assiste alcuni clienti coinvolti nella vicenda sia nella predisposizione ed inoltro della domanda di rivendica delle pietre preziose, sia e soprattutto nelle azioni risarcitorie contro gli istituti di credito che hanno sollecitato l'investimento.
L’Autorità Garante della concorrenza e del mercato (AGCM) ha accertato e sanzionato tanto la IDB che le Banche per la violazione delle norme del Codice del Consumo relative alle modalità di prospettazione dell’acquisto di diamanti, sanzione confermata dal TAR del Lazio.
I profili contestabili agli istituti sono molteplici e riguardano la violazione della normativa consumeristica (Codice Consumo), la violazione della normativa sulla concorrenza (D.Lgs 3/2017), la violazione - per quanto applicabile - del TUF e della normativa regolamentare di settore e infine della normativa civilistica sulla mediazione e/o sulla responsabilità pre-contrattuale.



I professionisti:

Indietro